رئيس مجلس الأدارة
عبدالمجيد سعيد
المشرف العام
العميد سعيد جابر

Le pieghe del lobo dell’orecchio, le malattie cardiache e l’età avanzata vanno tutte insieme

Sintomi come prurito e gonfiore compaiono pochi minuti dopo aver mangiato il cibo scatenante, ma dovrebbero risolversi subito dopo aver deglutito.

Quali sono le cause della sindrome allergica orale?

Le allergie orali si verificano perché alcuni alimenti contengono proteine ​​che sono simili nella struttura alle proteine ​​in alcuni tipi di polline, secondo Neeta Ogden, MD, un allergologo adulto e pediatrico all’Englewood Hospital and Medical Center di Englewood, NJ Se il tuo corpo reagisce, ad esempio , polline degli alberi, potresti anche avere una reazione quando mangi prodotti che contengono composti simili, come le mele.

Poiché le allergie stagionali possono colpire dal nulla – molti adulti le contraggono per la prima volta tra i venti, i trent’anni, i quaranta o più tardi – possono verificarsi anche allergie orali di accompagnamento.

Mi piace chiamare la sindrome da allergia orale ‘l’allergia da cocktail party’ “, ha detto a MSNBC Chris Webber, MD, uno specialista di allergia / immunologia con sede a Denver.” È sorprendentemente comune tra le persone che soffrono di allergie stagionali, ma [i malati] pensano che ci sia qualcosa di strano su [loro stessi] e non parlarne mai a medici o amici. Ma se ne parli a un evento sociale, scopri che è molto, molto comune. “

Le persone che soffrono di asma o allergie al polline degli alberi sono più sensibili. Le allergie orali tendono a colpire gli adulti più dei bambini.

Come prevenire le allergie orali

Quali alimenti possono innescare la sindrome da allergia orale? Sono generalmente diversi tipi di frutta cruda, verdura e noci. “Quello più comune di cui gli allergici sentono parlare tutto il tempo sono le mele crude e non sbucciate e altri frutti con bucce come pesche, nettarine e ciliegie”, dice Ogden.

Le bucce tendono ad ospitare la maggior parte delle proteine ​​che causano la reazione, quindi se di solito sbucci i tuoi prodotti hai meno probabilità di soffrire di allergie orali. Lo stesso vale per la cucina; il calore modifica la struttura delle proteine ​​e riduce la possibilità di avere una reazione.

Ecco una ripartizione delle allergie orali più comuni per tipo di cibo:

Polline di betulla: mele, pere, ciliegie, prugne, mandorle Polline di erba: fichi, arance, pomodori Ragù: banane, anguria, zucchine Melaria: sedano, finocchio, carote

Ogden dice che in genere suggerisce ai suoi pazienti di evitare cibi che hanno scatenato allergie, anche se mangiarli sbucciati o cotti può aiutare. Non esiste un trattamento, ma se i sintomi persistono, un antistaminico orale come Benadryl o Claritin può essere d’aiuto.

Iscriviti alla nostra newsletter su asma e allergie!

L’ultima novità in fatto di allergie

Nuovo farmaco per l’allergia alle arachidi Palforzia approvato dalla FDA

Il primo farmaco per l’allergia alimentare approvato dalla FDA potrebbe essere disponibile nella seconda metà del 2020.

Di Becky Upham, 7 febbraio 2020

Il trattamento dell’allergia alle arachidi Palforzia è un passo più vicino al mercato

La FDA ha dimostrato il supporto per una terapia che potrebbe salvare vite umane e alleviare l’ansia per milioni di famiglie.

Di Becky Upham, 17 settembre 2019

Pensi di essere allergico alla penicillina? Pensa di nuovo

Una diagnosi errata comporta un aumento dei rischi e dei costi per la salute.

Di Becky Upham, 28 gennaio 2019

La FDA approva la versione generica di EpiPen

Il nuovo farmaco di Teva Pharmaceuticals dovrebbe costare meno.

Di Fran Kritz, 20 agosto 2018

I migliori trattamenti da banco per alleviare i sintomi di allergia stagionale

Rinorrea? Starnuti? Occhi pieni di lacrime? Questi possono aiutare a trattare quei fastidiosi sintomi di allergia.

Di Everyday Health Editors, 16 luglio 2018

I migliori consigli di Justin Verlander per alleviare le allergie

Con la stagione delle allergie primaverili dietro l’angolo, suganorm in farmacia prezzo il lanciatore di Houston Astros e chi soffre di allergie Justin Verlander offre suggerimenti per eliminare i sintomi dell’allergia. . .

Di Nicol Natale, 29 marzo 2018

Comprensione delle allergie alimentari comuni

Entro il 14 novembre 2017

Sono allergico al grano: e adesso?

Entro il 14 novembre 2017

Il problema di salute che ha quasi rovinato la legge di Derek Hough

Entro il 14 novembre 2017

10 trucchi per combattere le allergie che potresti non aver provato

Di Chris Iliades, MD, 3 dicembre 2014 “

GIOVEDÌ, 2 febbraio 2012 – Crescendo ci viene insegnato a condividere – giocattoli, pastelli, l’ultimo morso del biscotto. Ma il semplice atto di condivisione ha lasciato Alyssa McKinney e Breana Crites, due studenti dell’ottavo anno di Monument, Co., di fronte ad alcune gravi conseguenze.

La coppia è stata sospesa per 10 giorni e rischia di essere espulsa dal distretto scolastico, riporta CBS4 Denver, dopo che McKinney ha lasciato che Crites facesse una boccata dal suo inalatore per l’asma.

McKinney sa che aspetto ha un attacco d’asma, e durante il bicchiere da ginnastica un giorno alla Lewis Palmer Middle School, sembrava che Crites ne avesse uno.

“‘Usalo e ti aiuterà”, dice Crites le disse McKinney. E lo ha fatto.

Come si è scoperto, Crites non ha l’asma e non ha subito un attacco asmatico. Invece di aiutare, l’inalatore ha innescato una reazione allergica, che l’ha mandata dall’infermiera della scuola e, subito dopo, dal preside.

“L’inalatore è in realtà un farmaco da prescrizione”, ha detto il sovrintendente del distretto scolastico di Lewis-Palmer a CBS4 Denver. E la condivisione di farmaci da prescrizione è, naturalmente, contro la politica scolastica.

Secondo l’American Lung Association, tutti i 50 stati hanno leggi che consentono agli studenti con asma di trasportare e utilizzare inalatori per l’asma a rapido sollievo a scuola. Sebbene le regole e i requisiti specifici possano variare in base allo stato e persino al distretto scolastico, molti vietano la condivisione.

La clausola di non condivisione ha senso considerando che la ricerca ha collegato il passaggio di inalatori per l’asma tra amici con altri abusi di droghe. Ma le regole dovrebbero cambiare in caso di emergenza? I genitori delle ragazze pensano di aver fatto la cosa giusta. Se Crites avesse effettivamente avuto un attacco d’asma, questo avrebbe potuto salvarle la vita. Tuttavia, come con la condivisione di qualsiasi farmaco su prescrizione, ci sono dei rischi.

Quindi, mentre McKinney e Crites completano i compiti da casa, la storia sta suscitando un mix di opinioni contrastanti all’interno della loro comunità e oltre.

Credi che l’espulsione delle ragazze sia giustificata?

Iscriviti alla nostra newsletter su asma e allergie!

Gli ultimi in asma

13 cose che le persone con asma dovrebbero sapere su come ottenere il vaccino COVID-19

Trova qui le risposte alle tue domande principali.

Di Sari Harrar, 30 aprile 2021

Usi un inalatore per l’asma? 11 Domande frequenti sulle linee guida di trattamento aggiornate

Le nuove raccomandazioni nazionali includono alcuni cambiamenti significativi per le persone con asma che usano inalatori. Ecco cosa c’è di nuovo.

Di Sari Harrar, 8 marzo 2021

Lo studio collega un maggiore consumo di carne con un aumento del rischio di asma infantile

Gli esperti dicono che i dati non dovrebbero ancora indurre nessuno a cambiare la propria dieta, ma è una strada promettente per ulteriori ricerche.

Di Carmen Chai, 14 gennaio 2021

Le nuove linee guida per l’asma aggiornano le raccomandazioni per l’uso inalatore, farmaci aggiuntivi e altro

Le nuove linee guida provengono da due gruppi sanitari del governo degli Stati Uniti e sono le prime nuove raccomandazioni dal 2007. Gli esperti dicono che influenzeranno in modo significativo. . .

Di Katherine Lee, 17 dicembre 2020

I medici stanno facendo abbastanza per gestire i rischi ossei per le persone con asma che assumono steroidi?

Un nuovo studio evidenzia la necessità di linee guida più forti per gestire il rischio di osteoporosi e fratture nelle persone con asma che usano inalatori steroidei. . .

Di Don Rauf, 18 novembre 2020

Telemedicina per la cura dell’asma: vantaggi e svantaggi

La telemedicina può rendere gli appuntamenti specialistici frequenti più accessibili e, spesso, più convenienti. Tuttavia, la gestione remota dell’asma rimane un lavoro. . .

Di Abby Ellin, 21 settembre 2020

I bambini con disabilità o ritardi nello sviluppo possono avere un aumentato rischio di asma

È stato scoperto che i bambini con autismo, perdita dell’udito e altre disabilità hanno più del doppio delle probabilità di avere l’asma rispetto agli altri bambini, un nuovo grande studio degli Stati Uniti. . .

Di Lisa Rapaport, 30 giugno 2020

Produttori di salute: rendere più facile la gestione dei sintomi per i bambini con asma

Aluna è un test spirometrico a casa che misura il funzionamento dei polmoni, ma è progettato specificamente per i bambini e include un gioco per tenerli impegnati.

Di Abby Ellin, 28 aprile 2020

Una nuova ricerca suggerisce che l’asma persistente aumenta il rischio di sviluppare la fibrillazione atriale

Sono necessari ulteriori studi per determinare il motivo per cui l’asma può portare a maggiori possibilità di ictus e insufficienza cardiaca più avanti nella vita.

Di Becky Upham, 11 febbraio 2020

Lo svapo aumenta le possibilità di asma e BPCO, risultati dello studio

Coloro che fumano sia sigarette elettroniche che tabacco tradizionale corrono il rischio maggiore, secondo i dati di oltre 700.000 persone.

Di Don Rauf, 15 gennaio 2020 “

Cosa potrebbe avere a che fare l’aspetto del tuo orecchio esterno con il tuo cuore? Alcuni studi sembrano dimostrare che avere almeno una piega del lobo dell’orecchio potrebbe essere un segnale di avvertimento per le malattie cardiache.

Molte persone hanno una piega del lobo dell’orecchio e non hanno prove rilevabili di malattie cardiache “, afferma Carl E. Orringer, MD, assistente professore di medicina presso la Case Western Reserve University School of Medicine e direttore di medicina cardiovascolare preventiva presso il Case Medical Center degli ospedali universitari a Cleveland.

La ricerca risale a studi condotti negli anni ’80 e nei primi anni ’90. Potrebbe esserci un’associazione tra le pieghe del lobo dell’orecchio e le malattie cardiache, ma non è molto forte. I cardiologi sono più preoccupati per i rischi di malattie cardiache specifiche come la storia familiare, l’obesità, il colesterolo, il diabete e l’ipertensione “, afferma il dottor Orringer.

Cosa mostra la ricerca sul cuore

Il possibile legame tra le pieghe del lobo dell’orecchio e il rischio di malattie cardiache si basa solo su pochi studi e nessuno di questi è molto recente. Uno studio di otto anni su 1.000 persone condotto quasi 30 anni fa ha scoperto che le persone con almeno una piega del lobo dell’orecchio avevano maggiori probabilità di morire di malattie cardiache. Delle persone con pieghe del lobo dell’orecchio, il 74% delle persone aveva una malattia coronarica rispetto al 26% delle persone senza malattia coronarica.

Uno studio condotto in Canada all’incirca nello stesso periodo ha rilevato che le pieghe del lobo erano presenti in circa il 91% delle persone sottoposte a trattamento diagnostico per malattie cardiache. Uno studio più recente, che ha ancora più di 10 anni, è stato condotto in Australia; ha esaminato più di 1.000 persone per determinare se la piega del lobo dell’orecchio fosse un segno utile per prevedere le malattie cardiache nelle persone con diabete; hanno concluso che non lo era.

Può essere che il collegamento sia solo vecchiaia. Le pieghe del lobo dell’orecchio, le malattie cardiache e l’età avanzata vanno tutti insieme. Un altro possibile collegamento potrebbe essere l’elastina, una sostanza presente in natura che consente ai tessuti di allungarsi. La perdita di elastina può causare la piega dei lobi delle orecchie e può anche contribuire all’indurimento delle arterie del cuore.

Non conosciamo veramente il legame tra le pieghe del lobo dell’orecchio e le malattie cardiache – è tutta una mera speculazione “, dice Orringer.

Tutte le orecchie: la linea di fondo sul rischio di malattie cardiache

Le persone con una piega del lobo dell’orecchio non hanno bisogno di essere sottoposte a screening per le malattie cardiache “, dice Orringer.” La presenza di una piega del lobo dell’orecchio è una parte minore dell’intero quadro che va a determinare il rischio di malattie cardiache. Può essere più significativo in una persona più giovane con altri fattori di rischio di malattie cardiache, ma nessuno deve preoccuparsi. “

Ciò che è veramente vitale è proteggere il tuo cuore con una dieta sana, esercizio fisico regolare e controlli medici regolari. In particolare, mangiare meno grassi, mantenere un peso sano, non fumare e tenere sotto controllo la pressione sanguigna e il colesterolo sono le chiavi per proteggere il tuo cuore, indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno le pieghe del lobo dell’orecchio. Se ascolti questo consiglio, le tue orecchie faranno il loro lavoro.

Iscriviti alla nostra Newsletter sulla salute del cuore!

Le ultime novità in fatto di salute del cuore

Le nuove linee guida per la salute del cuore si concentrano sul grasso della pancia, non solo sul peso corporeo

Una circonferenza della vita più spessa può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari anche nelle persone che non sono in sovrappeso o obesità, secondo le nuove linee guida. . .

Di Lisa Rapaport, 27 aprile 2021

6 cose che le persone con problemi cardiaci devono sapere sui vaccini COVID-19

Trova le risposte alle tue domande su come ottenere il vaccino e quali effetti collaterali potresti riscontrare.

Di Kaitlin Sullivan, 5 aprile 2021

L’American Heart Association rende ufficiale la connessione cuore-mente

 La ricerca che collega la salute mentale e cardiovascolare ha raggiunto la massa critica, afferma l’AHA. E puoi agire di conseguenza.

Di Allison Young, MD, 26 marzo 2021

L’esercizio fisico, non la terapia con testosterone, migliora la salute delle arterie negli uomini di mezza età e negli anziani

Anche se la terapia con testosterone può aumentare i livelli di questo ormone sessuale maschile, un nuovo studio clinico suggerisce che questo non aiuterà a creare il rivestimento interno. . .

Di Lisa Rapaport, 1 marzo 2021

I chirurghi di canto pubblicano nuova musica per il mese del cuore

Il secondo EP del duo mira a sensibilizzare e ispirare gli ascoltatori a dare la priorità alla loro salute del cuore.

Di Katie Williams, 26 febbraio 2021

Molti adulti anziani assumono l’aspirina per la salute del cuore anche se non è consigliata

È improbabile che le persone di età pari o superiore a 75 anni che non hanno mai avuto un evento cardiovascolare come un infarto o un ictus traggano beneficio da una pillola di aspirina quotidiana. Ma un nuovo. . .

Di Lisa Rapaport, 24 febbraio 2021

Le donne transgender hanno rischi cardiaci unici con l’avanzare dell’età

Il trattamento di affermazione del genere con gli ormoni pone nel tempo rischi cardiovascolari per le donne transgender che sono distinti dai rischi affrontati dalle donne con. . .

Di Lisa Rapaport, 22 febbraio 2021

Chiedi a un dottore di Castle Connolly: cosa devi sapere sulla salute del tuo cuore

Uno specialista in cardiologia avanzata per insufficienza cardiaca e trapianto, riconosciuto come Castle Connolly Top Doctor, risponde alle domande su come mantenere il cuore. . .

Entro il 22 febbraio 2021

I giovani adulti neri corrono un rischio di morte molto più elevato dopo il trapianto di cuore

Un nuovo studio afferma che i giovani adulti neri hanno il doppio delle probabilità di morire entro un anno dalla procedura.

Di Jordan M. Davidson, 5 febbraio 2021

Diabete gestazionale legato a danni alle arterie anni dopo la gravidanza

Le donne che hanno il diabete gestazionale durante la gravidanza sono a maggior rischio di ciò che è noto come calcificazione delle arterie coronariche, la placca che si accumula. . .

Di Lisa Rapaport, 2 febbraio 2021 “

LUNEDI, 19 dicembre 2011 – Per le persone che usano i vasi neti per aiutare a pulire i loro seni, le recenti notizie di morti legate all’acqua del rubinetto contaminata nei dispositivi di irrigazione del seno e i successivi avvertimenti dei funzionari sanitari della Louisiana potrebbero suscitare qualche allarme. Ma che dire di coloro che utilizzano altri dispositivi contenenti acqua, come una maschera a pressione positiva continua (CPAP) per l’apnea notturna? Il rischio è lo stesso?

William Schaffner, MD, professore di medicina preventiva ed esperto di malattie infettive presso il Vanderbilt University Medical Center di Nashville, Tennessee, dice di no.

“Prima di tutto, il rischio di questa infezione da ameba, neti a parte, è molto raro”, dice. “È molto improbabile che il medico medio veda mai un caso e, in effetti, è improbabile che lo specialista in malattie infettive medio veda un caso. “

Il dottor Schaffner spiega questa particolare infezione, Naegleria fowleri, di solito si verifica in estate, nel sud (perché fa più caldo), tra persone altrimenti sane, spesso giovani adulti, che nuotano e si immergono in acque stagnanti, come un non- fiume che scorre o lago. L’acqua calda e immobile è il terreno fertile per questo tipo di ameba.

By ahram